Nuove Regole per Viaggiare - Aggiornamento DPCM 11/06/2020

news del giorno: 22.06.2020
Nuove Regole per Viaggiare - Aggiornamento DPCM 11/06/2020

Il DPCM 11 giugno 2020, in vigore dal 15 Giugno sino al 14 Luglio prevede, per il Trasporto Pubblico Locale Automobilistico e Ferroviario:

  • La deroga al rispetto della distanza di 1 metro

  • Un coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore al 60% dei posti consentiti dalla Carta di Circolazione del mezzo stesso (seduti + in piedi)

  • Garantire il massimo ricambio d’aria possibile predisponendo, in modo stabile, l’apertura dei finestrini o di altre prese d’aria naturale.

Sulla base di tali nuove indicazioni, sono in corso di predisposizione gli adeguamenti necessari, per rendere noti ai passeggeri quali posti a sedere possono essere utilizzati e dove potranno posizionarsi, (in piedi) per rispettare le nuove indicazioni.

Più precisamente:

  • Nei mezzi saranno ancora contrassegnati con apposito cartello i sedili che non potranno essere utilizzati

  • Nei mezzi verranno previsti posti in piedi lungo i corridoi e/o nelle zone destinate ad eventuali carrozzine, nel rispetto della capienza del 60%. Tali posti saranno indicati con dei quadrati azzurri sul pavimento del mezzo.

  • Nell’adesivo affisso in prossimità delle porte, sarà indicato il numero massimo di passeggeri che potranno essere trasportati da quel mezzo

Restano valide le raccomandazioni già fornite per tutti gli utenti del trasporto pubblico, ossia:

  • Utilizzare sempre la mascherina, anche di stoffa, a protezione di naso e bocca

  • Non usare il trasporto pubblico se hai sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse, raffreddore). 

  • Sedersi solo nei posti consentiti

  • Nel caso di congiunti e/o persone che vivono nella stessa unità abitativa non è necessario il distanziamento

  • Evitare di avvicinarsi o di chiedere informazioni al conducente. 

  • Acquistare i biglietti in formato elettronico. 

  • Nel caso si usino biglietti cartacei, questi dovranno essere convalidati nelle validatrici presenti nelle autostazioni oppure, se accessibili nelle validatrici a bordo bus, in caso contrario il viaggiatore dovrà scrivere a penna, sul biglietto, data e ora di utilizzo.